• STUDIO LEGALE MICHIELAN

Trib. Treviso, n. 135/16 - Servitù ad uso pubblico abusiva - occupazione sanate


SERVITU’ AD SUO PUBBLCIO ABUSIVA – OCCUPAZIONE SANATE

(Sentenza del Tribunale di Treviso n. 135/2016).

 

Secondo il Tribunale di Treviso l’incidenza riduttiva per opera pubblica (marciapiede comunale) sulla servibilità del diritto di servitù di passaggio a favore del fondo privato dominante, pur essendo minimo, costituisce illecito che va risarcito in caso effettiva lesione del proprio patrimonio, da provarsi a cura del danneggiato, come la conseguenza pregiudizievole derivata da mancata locazione o perdita di chances di vendita (cfr. Cass. Sez. n. III del 17.06.2013, n. 1511).

Ne consegue, come corollario di detta sentenza, che l’illecito permanente perpetrato dal Comune va rimosso con l’istituto dell’occupazione sanante ex art. 42 bis del T.U. sulle espropriazioni, senza pericolo di responsabilità amministrativa contabile, non avendosi differenza di valore tra l’indennizzo di asservimento, lecitamente costituito e quello per utilizzazione senza titolo.



Scarica allegato